Full Members Cup, il trofeo per gli inglesi fuori dalle coppe


Il Racconto

Ebbe un nascita alquanto dolorosa e tragica la Full Members Cup, la competizione calcistica inglese che sorse nell’isola d’Albione subito dopo la strage dell’Heysel in cui persero la vita 39 tifosi, in maggioranza italiana, che si erano recati a Bruxelles per assistere alla finale di Coppa dei Campioni fra Juventus e Liverpool.

L’esclusione dalle competizioni europee decise dall’UEFA, ed approvata dal governo inglese, spinse la federazione calcistica nazionale a dare vita ad un manifestazione che potesse “occupare” il calendario. Venne alla luce così la Full Members Cup, che si disputò fra il 1985 e il 1992.

Erano ammessi soltanto le compagini militanti nelle prime due divisioni inglesi (l’attuale Premier e la Championship) in quanto la lega inglese prevedeva per le prime due categorie diritto di voto completo mentre la Terza e la Quarta Divisione godevano di diritto parziali, da qui dunque la definizione di Associate Members. A quest’ultime venne riservata la Associate Members Cup.

La partecipazione non era per nulla obbligatoria: per le compagini inglese il campionato, da sempre lunghissimo ed estenuante, a cui si abbinano ben due coppe nazionali, non rese leggero accettare la proposta, così che le rinunce non furono poche. Terminato il “ban” dalle manifestazioni continentali dell’UEFA nel 1990, la competizione visse di vita propria ancora per un paio di stagioni, per poi essere cancellata definitivamente alla conclusione della settima edizione.

Venne conosciuta anche, per ragioni di sponsorizzazione, coi nomi di Simod Cup (1987-1989) e Zenith Data Systems Cup (1990-1992).

Albo d’oro
1985-1986 Chelsea
1986-1987 Blackburn
1987-1988 Reading
1988-1989 Nottingham Forest
1989-1990 Chelsea
1990-1991 Crystal Palace
1991-1992 Nottingham Forest


a cura di Soccerdata



Foto Story

La full members cupLa vittoria del Blackburn nell'edizione del 1986-87La vittoria del Chelsea nell'edizione 1989-90La vittoria del Chelsea nella prima edizione 1985-86


Condividi



Commenta