Uefa Nations League 2019: definiti il regolamento e le partecipanti




E’ già tempo di Uefa Nations League 2019. Terminata la fase a gironi di qualificazione ai Mondiali 2018 in Russia, si è definito il quadro delle partecipanti di una delle manifestazioni calcistiche che caratterizzerà i prossimi mesi. La rassegna organizzata dalla Federazione Europea si disputerà ogni due anni, durante le finestre aperte alle Nazionali, parallelamente alle classiche amichevoli che, come logico, si ridurranno e alle varie qualificazioni (Mondiali ed Europei).

Le 55 Nazioni appartenenti alla UEFA vengono divise in quattro Divisioni (A, B, C, D) in base al ranking. Nelle Serie A e B verranno inserite 12 squadre, 15 nella Serie C e 16 nella Serie A. Sono previste promozioni e retrocessioni. Si giocano partite di andata e ritorno.


LEGA A

L’Italia è stata inserita nella Lega A, di cui faranno parte anche Germania, Belgio, Portogallo, Spagna, Francia, Inghilterra, Svizzera, Polonia, Islanda, Croazia e Olanda. Tali compagini saranno suddivise in quattro raggruppamenti da tre e le vincenti dei rispettivi gruppi si qualificheranno per la fase finale sostenendo semifinali, finale del terzo posto e finale del primo che si terrà nel giugno del 2019. La sede della fase finale verrà fuori dal sorteggio nel dicembre 2018 tra le quattro Nazionali finaliste. Le altre quattro selezioni retrocederanno nella Divisione B per l’edizione 2020. In questo caso, ma anche in quello delle altre leghe, c’è da dire che la UEFA Nations League si intreccia con le qualificazioni agli Europei 2020, rassegna continentale che si disputerà in maniera itinerante e a cui non sono già ammessi i Paesi organizzatori. Si disputeranno 10 gironi (5 da 6 squadre e 5 da 5 formazioni), le prime due di ogni raggruppamento staccano il pass. I restanti quattro posti saranno assegnati proprio tramite questo torneo. Pertanto, le prime quattro della Lega A non qualificate ai campionati continentali disputeranno i playoff nel marzo del 2020 per staccare il pass europeo.

LEGA B

Di questa Divisione fanno parte Austria, Galles, Russia, Slovacchia, Svezia, Ucraina, Repubblica d’Irlanda, Bosnia-Erzegovina, Irlanda del Nord, Danimarca, Repubblica Ceca e Turchia. I team che occuperanno i primi 4 posti verranno promossi nella Divisione A dell’edizione successiva mentre le ultime quattro, come ovvio, nella Lega C. In più, come detto precedentemente, le prime 4 squadre in graduatoria, non qualificate agli Europei 2020, si giocheranno le proprie chance negli spareggi nel marzo 2020 alla conquista di un posto per la fase finale.

LEGA C

Nella Lega C troviamo Ungheria, Romania, Scozia, Slovenia, Grecia, Serbia, Albania, Norvegia, Montenegro, Israele, Bulgaria, Finlandia, Cipro, Estonia e Lituania.  Chi occuperà i primi 4 posti guadagnerà la promozione nella Divisione B mentre chi si classificherà nelle ultime quattro posizioni scenderà in Lega D nel 2020. Stesso meccanismo nel caso delle qualificazioni alla fase finale degli Europei: le prime quattro in classifica non qualificate a Euro 2020 giocheranno gli spareggi nel marzo 2020.

LEGA D 

In conclusione in quest’ultima Divisione Azerbaigian, Macedonia, Bielorussia, Georgia, Armenia, Lettonia, Isole Faroe, Lussemburgo, Moldavia, Kazakistan, Liechtenstein, Malta, Andorra, Kosovo, San Marino e Gibilterra andranno a caccia dei primi quattro posti per essere promosse in Lega C e, allo stesso modo, le prime quattro classificate, prive del pass europeo diretto, avranno l’opportunità di disputare gli spareggi nel marzo 2020.

CALENDARIO NATIONS LEAGUE 2019:

24 gennaio 2018: sorteggio a Losanna

6-8 settembre: prima giornata

9-11 settembre 2018: seconda giornata

11-13 otobre 2018: terza giornata

14-16 ottobre 2018: quarta giornata

15-17 novembre 2018: quinta giornata

18-20 novembre 2018: sesta giornata

inizio dicembre 2018: sorteggio della fase finale

5-9 giugno 2019: fase finale Nations League 2019

22 novembre 2019: sorteggio spareggi qualificazioni Europei 2020

26-31 marzo 2020: spareggi qualificazioni Europei 2020



Condividi



Commenta