Serie A 1906 - Milan


Il Racconto


Le squadre si riducono a cinque, l'ambiente comincia a essere scosso da episodi incresciosi. La formula, confermata, prevede eliminatorie regionali e un girone finale fra le tre vincitrici dei rispettivi raggruppamenti.
Il 18 marzo Juventus-Genoa, sul campo del Motovelodromo, viene sospesa per gravi incidenti: dopo una rete non assegnata al Genoa nel primo tempo (secondo i rossoblu il portiere juventino aveva respinto il pallone gia oltre la linea di porta), la realizzazione di un gol da parte dei bianconeri nella ripresa scatena una gigantesca rissa tra i giocatori in campo, presto allargata al pubblico presente. l'invasione costringe l'arbitro Umberto Meazza a darsi alla fuga.

La partita viene ripetuta sul neutro di Milano e i bianconeri si impongono 2-0. Una settimana dopo, complice la difficoltà a reperire giocatori in grado di pagarsi il biglietto del treno per il capoluogo lombardo, i dirigenti rossoblu all'ultimo momento decidono di rinunciare, anche per concedere una chance al Milan facendo cosi dispetto alla Juventus. «In quell'occasione» ricordera Edoardo Pasteur «non riuscii a trovarne piu di nove disposti a disputare la partita e cosi completai la formazione con due giovanotti di passaggio per la strada e che non avevano mai giocato a calcio. Questo fu uno dei motivi per cui il Genoa perse a Milano per rinuncia».

Juventus e Milan chiudono cosi a pari punti al primo posto e si giocano il titolo allo spareggio. Anche qui non mancano le polemiche: il regolamento assegna la partita al campo della Juventus, favorita dal miglior quoziente reti (non contano a favore del Milan quelle segnate a tavolino), ma il match si chiude sul nulla di fatto. Per la ripetizione, la Federazione sceglie come campo neutro quello della Milanese. I dirigenti piemontesi ritengono un campo di Milano troppo poco neutro per farci giocare il Milan e propongono alternative nella propria regione: di fronte al rifiuto della Federcalcio di accogliere tale proposta, rinunciano dando via libera al secondo titolo del Milan.




Tutti i risultati



Foto Story

Il Milan campione d'Italia per la seconda volta


Condividi



Commenta