Supercoppa Europea 2005 - Liverpool


Il Racconto


Anche nella Supercoppa il Liverpool è eterno come a Istanbul, dove conquistò la Champions trascinato alla rimonta da uno scatenato Gerrard ; a Montercarlo è invece il neo entrato Cissé a condurre il Liverpool, quando tutto sembrava perduto, al terzo trionfo nella manifestazione. Le due squadre arrivano all’impegno della Supercoppa già ben rodate da molteplici impegni: il Liverpool nei preliminari della Champions League, i russi nel proprio campionato in pieno svolgimento.

Gli inglesi devono rinunciare a Gerrard, assente per infortunio, mentre i russi schierano la stessa formazione, che a Lisbona aveva vinto la Coppa Uefa contro lo Sporting, ad eccezione del cannoniere Olic.

Prese le misure, il Cska infila la difesa inglese con Carvalho, che lanciato da Zhirkov, da posizione angolatissima, beffa Reina in uscita. Tutto facile fino all’entrata di Sissoko, al posto di Xabi Alonso, che sveglia il centrocampo e Cissè (anche lui entrato da pochi minuti), schianta la difesa inglese con tiro dalla corta distanza e regala il pari al Liverpool a otto minuti dalla fine. Tutto da rifare, ai supplementari. Ma al Cska si sono spente le lampadine e per Cissé è facile colpire ancora, al 13’ del primo supplementare, approfittando della ribattuta del portiere Akifeev sulla sua conclusione iniziale. Luis Garcia, sei minuti più tardi, fissa il risultato sul 3-1, su assist dello scatenato Cissè. Liverpool in trionfo e Cska costretto a inchinarsi, alla prima partecipazione alla Supercoppa dai tempi della Dinamo Kiev.



Foto Story

I festeggiamenti dei giocatori del Liverpool


Condividi



Commenta