Supercoppa Europea 2001 - Liverpool


Il Racconto


Per il quarto anno consecutivo la Supercoppa resta tabù per i Campioni d’Europa, ma soprattutto resta stregata per le squadre tedesche, ancora a secco nella manifestazione. E per il Bayern, che alla terza partecipazione raccoglie altrettante sconfitte. Il Liverpool, invece torna alla ribalta dopo l’ultima apparizione nel 1985 contro la Juventus e conquista il suo secondo titolo. Dunque, quattro partecipazioni e bilancio in perfetta parità.

Il Bayern, lento e inconsistente, viene battuto da un Liverpool giovane, ben organizzato nel suo gioco collaudato, forte atleticamente e fisicamente e con individualità di assoluto livello tecnico.
Al 22’ il Liverpool rompe l’apparente equilibrio con lo scatenato Riise, che recuperato l’ennesimo pallone, si precipita in avanti a chiudere il triangolo con Gerrard e Owen e fulmina Kahn. Il portiere del Bayern è l’unico a tenere in partita la squadra, ma allo scadere del tempo è costretto a capitolare su un delicato “cucchiaio” di Haskey, che conclude uno slalom tra i pali di Kovac, Thiam e Linke.
Il terzetto difensivo bavarese, disastroso, dorme ancora in avvio di ripresa, lasciando libero Owen di concludere a rete su lancio dell’imprendibile Riise.

Nel secondo tempo, con il risultato al sicuro, il Liverppol si rilassa e subisce, più per orgoglio, che per effettiva efficacia del suo gioco, il ritorno del Bayern, che trova due gol su altrettanti colpi di testa di Salihamidzic e Jancker al 57’ e 82’. Solo nel disperato finale i tedeschi cercano con convinzione il gol di un’insperato pareggio, che tuttavia, non avrebbe reso giustizia a quanto espresso in campo nell’arco di una partita, mai oggettivamente incerta nel suo esito.



Foto Story

Finale Supercoppa europea 2001 vinta dal Liverpool contro il Bayern Monaco


Condividi



Commenta