Supercoppa Europea 1994 - Milan


Il Racconto


Sconfitto nella precedente edizione nel derby con il Parma, il Milan cercava un’immediata rivincita nella Supercoppa 1994. I rossoneri, stavolta, erano campioni d’Europa a tutti gli effetti, in virtù dello spettacolare 4-0 inflitto al Barcellona nella finale di Atene.
A sfidarli stavolta c’era l’Arsenal, che a Copenaghen aveva impedito al Parma la conquista di una seconda Coppa delle Coppe consecutiva. Una Supercoppa importante per entrambe le squadre, visto che il campionato non avrebbe dato molte soddisfazioni a nessuna delle due. Il Milan uscì ben presto dalla lotta per il titolo, in un campionato in cui era tornata a dominare la Juventus di Marcello Lippi.
L’Arsenal fu solo uno spettatore non protagonista nella serrata lotta fra Blackburn e Manchester United, che consegnò ai Rovers uno storico scudetto.

Non andò a buon fine nemmeno la campagna europea delle due squadre, benché giunte fino in fondo alle loro rispettive competizioni: In Champions il Milan lasciò via libera ai festeggiamenti dell’Ajax; l’Arsenal si arrese al Saragozza in una rocambolesca finale decisa allo scadere dei supplementari, quando tutto sembrava rinviato alla lotteria dei rigori.

L’andata della finale a Londra, si concluse con un pareggio a reti inviolate, che se da un lato favoriva leggermente i rossoneri per la gara di ritorno, dall’altro lasciava aperto l’esito della sfida a qualsiasi soluzione. I rossoneri disputano una buona partita, rischiando pochissimo, ma non riescono a schiodare lo 0-0 finale.

Una settimana dopo, l’8 febbraio, un Milan vestito con’una inedita maglia gialla, regolava gli inglesi, con un gol per tempo: Boban aprì le marcature sul finire del primo tempo, Massaro chiuse i conti nel secondo tempo. Un 2-0 che segnava la resa dei Gunners e il terzo trionfo rossonero nella storia della competizione su cinque finali complessive disputate.



Foto Story

I rossoneri festeggiano con il trofeo


Condividi



Commenta