Supercoppa Europea 1984 - Juventus


Il Racconto


Prima finale di Supercoppa giocata in gara unica, perchè il Liverpool, campione d’Europa a Roma per la quarta volta, riuscì a trovare una sola data per affrontare la Juventus, vincitrice della Coppa delle Coppe. Dunque, per scongiurare l’ennesima mancata assegnazione del trofeo, si optò per assegnare la Coppa in una gara unica a Torino. L’anno dei tre successi internazionali della Juventus si aprì il 16 Gennaio 1985, con la conquista della Supercoppa a spese del Liverpool.

Finì 2-0, in un clima polare, i bianconeri si imposero con autorità, con due gol favolosi di Boniek, uno per tempo. Ma la partita con la squadra inglese, quasi un’anteprima di Bruxelles, passò alla storia per la straordinaria prova di efficienza dell’apparato organizzativo bianconero. A causa delle abbondanti nevicate che avevano paralizzato la penisola, la situazione era critica. Il presidente Boniperti allestì una straordinaria squadra di spalatori per liberare il campo di gioco e le gradinate dalla neve. L’impresa pareva impossibile, ma la Juventus, prima di vincere sul campo, vinse anche la partita contro le inclemenze atmosferiche.

Niente, comunque, in confronto a quanto sarebbe successo per la successiva sfida fra le due squadre, a Bruxelles, nel maggio seguente, per la finale della Coppa dei Campioni.



Foto Story

Il capitano della Juventus, Gaetano Scirea (con indosso la casacca del Liverpool), solleva il trofeo della Supercoppa UEFA – all'epoca, una targa – vinta per la prima volta dai bianconeri.


Condividi



Commenta