Supercoppa Europea 1983 - Aberdeen


Il Racconto


Prima partecipazione dell’Aberdeen (e più in generale di una squadra scozzese) alla finale di Supercoppa, frutto della conquista della Coppa delle Coppe, primo trofeo internazionale vinto dall’eterno Alex Ferguson. Proprio fra l’84 e l’85, Ferguson avrebbe vinto gli ultimi due titoli nazionali dell’Aberdeen. Impresa ancora più straordinaria, considerando il fatto che dopo di allora più niente e nessuno avrebbe interrotto il monopolio Celtic-Rangers.

In finale l’Aberdeen si accingeva a incontrare un Amburgo, reduce dalla vittoria in Coppa dei Campioni contro la favorita Juventus, che non se la passava troppo bene, costretta a lasciare repentinamente la scena europea già negli ottavi per opera della Dinamo Bucarest. Anche la Supercoppa confermò la tendenza negativa dei tedeschi, che tra l’altro, cercavano una rivincita dopo la disfatta subita nel 1977 contro il Liverpool. Gli scozzesi escono indenni con un pareggio senza reti da Amburgo, nella gara d’andata giocata il 22 Novembre 1983.

Il ritorno, giocato il 20 Dicembre, portò uno splendido regalo di Natale ai tifosi scozzesi. Dopo un primo tempo ancora a reti inviolate, Simpson portò subito in vantaggio l’Aberdeen ad inizio ripresa, McGhee firmò il 2-0 al 65’ mettendo al sicuro il risultato. Nulla da fare per l’Amburgo, nuovamente sconfitto e per le squadre tedesche in generale, che al quarto tentativo, non erano ancora riuscite a portare a casa la Supercoppa. I due successi europei degli scozzesi convinsero il Manchester United a portare Ferguson all'Old Trafford, dove il tecnico avrebbe ritrovato un'altra stella dell'Aberdeen del 1983, il centrocampista Gordon Strachan. Ferguson avrebbe poi vinto la Supercoppa con lo United nel 1991 e avrebbe fallito l'impresa di diventare il primo allenatore a conquistare il trofeo per tre volte in seguito alle sconfitte subite nel 1999 e nel 2008.



Foto Story

Esultanza Aberdeen


Condividi



Commenta